Regolamento

1. Questo regolamento di gara si compone di 22 capi.

2. Sono ammesse alla gara associazioni appartenenti a associazioni di volontariato e di protezione civile prestante servizio di Emergenza Sanitaria 118

3. La competizione di primo Soccorso si articola in simulazioni di incidenti, definite “stazioni di prova”, numerate in modo progressivo secondo un percorso prestabilito; un cartello ne indicherà il numero.

4. Ogni “stazione di prova” prevede una situazione statica o sceneggiata simulante un incidente (TRAUMA, BLSD, BAMBINO)

5. Le squadre partono tutte da una luogo di sosta e seguendo un percorso, indicato raggiungo le stazioni di prova e si misurano nelle tecniche di primo Soccorso, messe in atto nelle diverse situazioni. Le priorità delle partenze sono assegnate in base alla data di iscrizione delle squadre.

6. L’azione di soccorso deve essere compiuta in un tempo massimo di 10 minuti, non prolungabili al fine di evitare penalità e lo sconvolgimento della tabella oraria.

7. La squadra è valutata in base alla tecnica di primo Soccorso applicata, alla priorità assegnata ai diversi casi, alla guida di mezzi di soccorso,all’organizzazione del lavoro, alla chiamata di soccorso, alla capacità di coordinamento del caposquadra, al modo di agire nei confronti dei “feriti”. Eventuali diversità nelle linee guida dovranno essere comunicate al giudice (Medico e/o Infermiere) che ne prenderà atto.

8. Ogni prova è coordinata da un Giudice (Medico e/o Infermiere)che ha il compito di dare un giudizio degli interventi della squadra nel suo insieme, nelle azione di soccorso su ogni singolo ferito, tramite una tabella di valutazione specifica.

9. La squadra è composta da 5 (Cinque) elementi massimo, 1 (uno) Autista,
1 (uno) Soccorritori BLSD, 1(uno) soccorritore 2 (due) di libera qualifica tra Autista, Soccorritore, Soccorritore BLSD ; è altresì ammessi
in squadra altre persona di riserva che nel caso dovesse gareggiare sarà iscritta al momento. Il personale di cui sopra sarà dotato di pass personale identificativo.

10. Le cavie sono predisposte dall’organizzazione.

11. Fra i membri della squadra non sono ammessi volontari medici, infermieri e studenti in medicina.

12. È consentita l’eventuale presenza di un accompagnatore, regolarmente iscritto, dotato di apposito pass personale identificativo che può occuparsi del servizio fotografico; questi deve seguire sempre la squadra e, al pari degli altri membri, non può avere contatti con terzi.

13. Ogni squadra è controllata da un tutor dell’organizzazione che ha il duplice compito sia di far rispettare scrupolosamente la tabella oraria che di controllare che i membri della squadra non abbiano alcun contatto con terzi durante la gara.

14. Non è ammesso alcun contatto, neanche telefonico durante la gara tra i membri della squadra ed altri. Non e possibile aggirarsi nelle stazioni di prova durante lo svolgimento della competizione. di questo sono responsabili il Caposquadra e il tutor dell’organizzazione, il quale è tenuto a darne comunicazione alla Direzione di gara.
Indipendentemente dalla natura dell’inflazione non autorizzata, verrà comminata una sanzione, da un minimo di penalizzazione alla squalifica della squadra.

15. Le squadre devono essere dotate di 1 (uno ) mezzo di soccorso (Ambulanza) proprio con tutto il materiale di Primo Soccorso necessario per svolgere tutte le prove.(Escluso il DAE che viene fornito dall’organizzazione)

16. Sono ammesse più squadre con lo stesso mezzo di soccorso, sarà predisposto il cambio del mezzo e dell’equipaggio che non potranno avere nessun tipo di contatto tra loro. Tale operazione va fatta con i giudici e/o il tutor dell’organizzazione e non in maniera indipendente. In tal caso la seconda squadra sarà penalizzata secondo il punto 14

17. I concorrenti devono indossare l’uniforme operativa ed invece l’eventuale fotografo quella di rappresentanza.

18. Ogni Caposquadra si impegna a rispettare e a far rispettare questo regolamento.

19. La direzione di gara sovrintende lo svolgimento della competizione e valuta a suo insindacabile giudizio ogni irregolarità.

20. Ogni squadra deve essere coperta da polizza assicurativa dell’associazione di appartenenza per tutti i suoi componenti in caso di incidente.

21. Ogni ente formerà un suo girone di appartenenza, si creeranno così dei gironi di cui:
Girone A: ANPAS
Girone M: MISERICORDIE
Girone V: Ass. di Volontariato di protezione civile
Sono premiate le prime 3 classificate di ogni girone con premi inerenti al tema dell’emergenza sanitaria.

22. Tutte le squadre che hanno svolto i tre scenari devono farne comunicazione al tutor dell’ultimo scenario che provvederà a ritirare i propri pass in maniera di essere liberi di visionare tutti i scenari senza essere penalizzati secondo il punto 14.